giovedì 9 aprile 2009

Il presidente Obama legalizza le chemtrails (by Mike)

Grazie Obama!! (e pensare che avevo anche esultato)

Il segreto sulle irrorazioni costanti da almeno quindici anni sui nostri cieli sta per divenire di pubblico dominio. Ovviamente per quanto mi riguarda è sempre stato il segreto di Pulcinella perché mi è bastato alzare gli occhi al cielo ogni mattina per capire se i tankers avessero scorrazzato oppure no durante la nottata precedente.

Ma le mie speranze di trovare un cielo terso e blu, come è sempre stato, si sono sempre miseramente sbriciolate sotto la cappa chimico biologica giornaliera e gli andirivieni degli aerei militari che rovesciano milioni di tonnellate di "bio-chemicals" su me e i miei figli.
Troppe persone sanno, troppe oramai si stanno rendendo conto che qualcosa non quadra sopra le nostre teste ed il coperchio sarebbe saltato comunque, ma con conseguenze difficili da calcolare (o forse molto semplici).

"Morto" Bush, finalmente è' arrivato Obama, tra gli osanna della gente (e anch'io dentro di me ho un po' esultato, devo essere sincero), a mettere una pezza sulla verità della più grande catastrofe umanitaria attuata dolosamente sulla popolazione mondiale. Ha mandato avanti i suoi scagnozzi, Luciferi travestiti da scienziati, per tranquillizzare il popolino e mostrarsi come salvatore del mondo.

Eh si, certo, la storiella del global warming attendeva il fatidico momento in cui i "buoni" avrebbero preso decisioni drastiche ma "per il bene dell'Uomo". Solo gli stupidi (o gli instupiditi, come li chiamo io) possono continuare a vivere nella totale cecità, sordità, fiducia nei propri aguzzini, manipolati a puntino da tutta la schiera dei media che, in modo becero, mostrano solamente quello che non c'è: i fuochi fatui della peggiore imbecillità umana (se mai esista un imbecille migliore).

Mi immagino già cosa stanno pensando i "venduti" al regime, gli scienziati prezzolati, le "bocche della verità".

In cima alla lista non posso non mettere i meteorologi che ora dopo ora, giorno dopo giorno, anno dopo anno, hanno visto e vedono la nostra atmosfera straziata e stanno zitti (quando non sparlano, nascondendo lo scempio). E' il loro lavoro, con l'atmosfera ci "parlano", come un pediatra parla con i propri bambini. Ecco perché per essi provo il più grande e profondo disprezzo. Un Dio c'è e si occuperà di loro e se per caso non ci fosse, di loro si occuperà il rimorso che li prenderà per mano e lentamente li farà scivolare nell'oblio. Il biglietto di sola andata per l'inferno è già staccato. Tralascio i disinformatori che all'inferno ci sono già.

Ho tradotto, per maggiore fruibilità,
questo articolo che svela i programmi menzogneri di chi fa finta di prendere decisioni necessarie, di "emettere la condanna", dimenticandosi però che qualcuno si è accorto che l'imputato è già stato giustiziato ed è ormai putrefatto.


Associated Press (Washington) - 8 aprile 2009 - Articolo di Seth Borenstein

Il consulente del presidente sulla “nuova scienza”, mercoledì ha dichiarato che il riscaldamento globale è spaventoso e che l'amministrazione Obama sta discutendo radicali tecnologie per raffreddare l'aria della Terra.

John Holdren all’Associated Press, nella sua prima intervista da quando è stato confermato il mese scorso, ha detto che la Geoingegneria (per modificare il clima) è in corso di discussione. Una di queste estreme opzioni include la distribuzione di particelle inquinanti in atmosfera per riflettere i raggi del sole. Holdren ha detto che una tale misura sperimentale sarà utilizzata solamente come ultima risorsa.

"Dobbiamo esaminarlo", ha detto. "Non ci permetteremo il lusso di prendere qualsiasi decisione fuori da un tavolo".
Holdren ha delineato diversi "punti focali" che coinvolgono il riscaldamento globale, che potrebbe essere in rapido avvicinamento. Una volta che saranno raggiunti certi livelli, come ad esempio la perdita completa di ghiaccio in estate nel mare Artico, aumentano le possibilità di raggiungere “conseguenze davvero intollerabili", ha detto.

Due volte in un colloquio di mezz'ora, Holdren ha paragonato il riscaldamento globale in corso ad "una macchina con i freni insufficienti che guida verso una rupe nella nebbia".

Per prima cosa, Holdren ha illustrato il potenziale tecnologico necessario da sperimentare con il clima, solamente come suo personale punto di vista. Tuttavia, egli riferisce che ha sollevato la discussione in amministrazione.

Holdren, fisico 65enne non è il solo a prendere seriamente in considerazione la geo-ingengeria. L'Accademia Nazionale delle Scienze sta inserendo la “modificazione climatica” come argomento del suo primo seminario nel suo nuovo programma di sfide multidisciplinari sul clima. Il parlamento britannico ha anche discusso l'idea.

L'American Meteorological Society ha in lavorazione una dichiarazione politica sulla Geoingegneria che dice: "è prudente considerare il potenziale della Geoingegneria per capire i suoi limiti e per evitare errori".

La settimana scorsa lo scienziato di Princeton Robert Socolow, all’Accademia Nazionale, ha detto che la Geoingegneria dovrebbe essere un opzione disponibile nel caso in cui il clima dovesse peggiorare drammaticamente. Ma Holdren ha osservato che la dispersione di particelle nell’aria, creando un vulcano artificiale, come un premio Nobel ha suggerito, potrebbe avere gravi effetti collaterali e non risolvere completamente tutti i problemi causati da un cospicuo aumento delle emissioni di gas serra. Quindi ha detto che tali azioni non dovrebbero essere prese alla leggera ed ha aggiunto: "Dovremmo essere abbastanza disperati per dover procedere in tal senso".

Un'altra opzione di Geoingegneria che ha accennato è l’impiego di una sorta di alberi artificiali che dovrebbero assorbire il biossido di carbonio (il maggiore imputato come causa dell’effetto serra) per poi essere stoccato. In un primo momento tale idea sembrava proibitiva perché costosa, ma un riesame della strategia mostra che potrebbe essere meno esoso del previsto, ha detto.

12 commenti:

  1. Baracca Obama ha colpito ancora!

    Ciao

    RispondiElimina
  2. grande mike.
    un piccola curiosità: ricevi spesso visite da enti scientifici? tipo l'enea e il cnr?

    RispondiElimina
  3. CIAO A TUTTI, VORREI SEGNALARVI UN'ALLERTA METEO A PARTIRE DA QUESTO POMERIGGIO (SABATO 11 ) SINO ALLA MATTINATA DI DOMENICA 12 APRILE, STO MONITORANDO VARI SITI E HO VISTO CHE STA ARRIVANDO UNA BRUTTA PERTURBAZIONE DAL MAROCCO, NON SI SA DOVE POTREBBE COLPIRE MA LE PREVISIONI SONO TUTT'ALTRO CHE CONFORTANTI... PREGO A TUTTI DI AVVISARE PIU' GENTE POSSIBILE DI FARE ATTENZIONE IN TUTTE LE ZONE A RISCHIO IDROGEOLOGICO E COLPITE DALLA PIENA DEL 22 OTTOBRE SCORSO, SOPRATUTTO IN ZONA CAPOTERRA, ZONA SULCIS, E ZONE ORIENTALI DELLA SARDEGNA OLBIA COMPRESA... E' MEGLIO STARE IN ALLERTA CHE TROVARSI IMPREPARATI...
    APPROFITTO PER AUGURARE A TUTTI GLI AMICI UNA BUONA PASQUA...

    RispondiElimina
  4. @Max
    grazie per la segnalazione, visto che non ci pensa chi è preposto a farlo, proprio come successe il 22 ottobre scorso.
    Della serie: SALVIAMOCI DA SOLI.

    @Arturo
    ovviamente si, enea, cnr, moltissime università, enti ospedalieri, ministeri (tutti quelli coinvolti, salute, difesa, ambiente, tesoro, interno e scusa se ne ho dimenticato qualcuno).
    Ovviamente devono preparare anche loro la risposta (BUFALA) da dare ai cittadini.

    Gli americani (Obama) sono sempre più avanti e queste dichiarazioni lo dimostrano.

    Segnalo decine di commenti (non pubblicati) su questo post da parte dei soliti servizi (igienici).
    Sapete qual'è l'unico argomento delle loro elucubrazioni da schizofrenici?

    La traduzione è fatta male e devo andare ad imparare l'inglese.
    A parte che potrebbero anche scrivere in italiano corretto...ma lasciamo stare...

    Se mesi fa erano alla frutta, dove sono ora?
    PS: nel frattempo leggete e organizzatevi.
    Il comitato Tanker Enemy si sta espandendo e siete veramente prossimi alla rottamazione.
    Lo sapete vero?
    Buona Pasqua poveracci, non vorrei essere nei vostri panni.

    RispondiElimina
  5. Mike, non sanno più dove attaccarsi gli ignorantoni. Non conoscono l'abc dell'italiano e poi osano criticare la traduzione.

    Beoti disinformatori, non capite uno iota!

    RispondiElimina
  6. già se si avviano alla "legalizzazione" delle scie chimiche cosa faranno i disinformatori traditi?

    forse si atteggiaranno ad eroi che, per salvaguardare la segretezza di un piano di importanza vitale per il pianeta sono stati persino disposti a mentire?

    RispondiElimina
  7. Ora, paradossalmente, sarà tutto più difficile.

    RispondiElimina
  8. il presidente obama legalizza le chemtrails e............................................
    ignazio la russa LE NEGA: non esistono....(!)........
    italia italia, misera italia.....

    RispondiElimina
  9. In entrambi i casi assistiamo alle manifestazioni di due miserabili burattini.

    RispondiElimina
  10. Segnalo la visita di Nucleco, società per l'ecoingegneria nucleare. Che strano, ma non hanno altro da fare?

    FINALMENTE UN BEL LOGO (con belle chemtrails spalmate).Ma per favore!
    Con la parola "eco" ci avete rotto le palle: BASTA!!

    Mi hanno segnalato una pista per il pattinaggio su ghiaccio finto (in pratica, a occhio, è un insieme di lastre di un qualche materiale plastico) all'ingresso dell'iperstanda di Olbia.
    Il cartello affianco all'impianto recita:
    ECOGHIACCIO.

    L'eco ghiaccio è il ghiaccio vero, acqua.
    Tutto il resto è materiale che ci mette secoli se non millenni per biodegradare (e ne avanza comunque una bella frazione indistruttibile).

    RispondiElimina
  11. Non possono nascondere per sempre!

    RispondiElimina
  12. @ xtravaned

    dal nervosismo dei disinformatori è palese che essi stessi si stanno rendendo conto che il loro sporco lavoro non sortisce gli effetti desiderati.
    Gli unici commenti che riescono a partorire sono i soliti.

    - Insulti (comprensibili se fatti da persone disturbate mentalmente).

    - Finto buonismo e finte convinzioni di essere nel giusto (un cliché trito e ritrito che con me non attacca).

    Zret, in merito, aveva postato un detto latino che rende perfettamente l'idea ma purtroppo non lo ricordo.

    RispondiElimina

NOTA BENE: tutti i commenti sono sottoposti a moderazione e quindi non saranno subito leggibili. Evitate perciò di inviare un unico messaggio diverse volte. Grazie per la pazienza e la collaborazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.