lunedì 6 aprile 2009

The poisoner (IX): quando le coincidenze sono troppe

12 commenti:

  1. AL SOLITO WASP, ORSOVOLANTE O COME ACCIDENTI TI CHIAMI (PERCHE' SEMPRE DELLA STESSA PERSONA SI TRATTA, DALLA STESSA POSTAZIONE), PIANTALA DI MANDARMI MESSAGGI PIENI DI INSULTI.
    OPPURE FIRMATI CON NOME, COGNOME E INDIRIZZO CHE POI TI FACCIO VEDERE IO CHI E' LOGICO E CHI IMBECILLE TRA ME E TE.

    RispondiElimina
  2. Ho un senso di profonda tristezza, incazzo a mille e la consapevolezza che di questi tempi si rischia la vita per colpa di questo baraccone di incapaci e leccaculo del potere... ma la fine per voi sta per arrivare...
    caro Mike, mi viene in mente la negligenza dimostrata nella previsione dell'alluvione del 22 ottobre... e certe persone stanno ancora là nel loro posto di lavoro, a rappresentare degli enti che dovrebbero proteggere la popolazione... bisogna fare qualcosa...

    RispondiElimina
  3. Alla fine qualcuno dovrà pur pagare.

    RispondiElimina
  4. La questione non è "chi ha ragione e chi ha torto".

    Qui ci troviamo davanti ad innegabili ed indifendibili operazioni clandestine sotto gli occhi di tutti.

    Una cosa "clandestina" sotto gli occhi di tutti può sembrare un controsenso ma non lo è finché chi la sta operando NON dice a tutti cosa sta facendo, perché utilizza aerei NON identificati in rotta NON civile, con quali scopi e soprattutto quali sostanze utilizza.

    Non mi soffermo a lungo a parlare di quelli che coprono, negano, insultano con fare da cani rabbiosi.

    Se si trattasse di un progetto mondiale per proteggere la popolazione e salvarla da qualcosa di terribile, il modus operandi di certi individui non sarebbe giustificato.

    Basterebbe lo sporco lavoro dei media che con il loro silenzio assordante NON menzionano, NON pubblicano, NON trasmettono.

    Basterebbero i falsi bollettini meteo continuamente mandati in onda, basterebbero le manipolazioni delle mappe satellitari, le interviste degli speakers "ufficiali" (Mercalli, Delitala, Giuliacci, Guidi, ecc) e degli "irreprensibili" Angela (padre e figlio).

    Qualcuno si domanda ancora come mai nessuno abbia portato i "complottisti" davanti ad un giudice.

    Risposta elementare:
    Purtoppo per loro non possono eliminare le migliaia di documenti che provano inconfutabilmente che le scie chimiche sono sopra le nostre teste 365 giorni all'anno e che verrebbero finalmente "sdoganati" e portati a conoscenza di tutta la popolazione del pianeta.

    Possono anche far sparire tutti i documenti online del mondo ma sfortunatamente per loro qualcuno ha pensato bene di salvarli da qualche altra parte. A futura memoria.

    A proposito di cani rabbiosi:
    prima o poi la giustizia (o il canile) si occuperà di loro.

    RispondiElimina
  5. Il modo migliore di nascondere una cosa, a volte è quello di metterla bene in mostra... recitava qualcuno... ecco che ogni giorno svolazzano su e giu' per i cieli questi aerei che rilasciano chissà quale veleno, tanto la gente pena che sia tutto normale, penseranno... invece non è cosi', la gente si sta svegliando, basta osservare... domani, lo stesso aereo che vola a identica quota, con simili condizioni climatiche non lascerà probabilmente nessuna scia... mentre oggi ne lascia una grossa che dopo poco tempo dissolve le nuvole, e lascia posto a delle formazioni artificiali striate, coi riflessi fuxia... ripeto che ho visto coi miei occhi molta gente che si ferma nelle piazzole con la macchina e osserva il cielo, alcuni lo fanno pericolosamente mentre guidano... cari disinformatori poco formati... è questione di (poco) tempo... tutto verrà sputtanato alla grande...

    RispondiElimina
  6. Ribadisco l'invito a non mandare soldi alla protezione civile senza seguirne il percorso e la destinazione esatta.

    Soprattutto sms che vanno ad ingrassare le malefiche compagnie di telefonia mobile e di conseguenza agli impianti di finti ripetitori che in realtà altro non sono se non apparecchiature militari funzionali ad HAARP.

    Sono somme che andranno come sempre verso destinazioni poco chiare.

    Non regalate danaro a vanvera a chi ha la possibilità di dirottare miliardi di euro per scopi benefici anziché proseguire nell'avvelenamento lento della popolazione.

    Chi ha la possibilità di aiutare la popolazione straziata dell'Abruzzo, lo faccia con altri metodi, magari più in là.

    Di certa gente (Bertolaso & Co) NON MI FIDO.

    NON MANDATE SOLDI, CI STANNO GIA' MUNGENDO COSTANTEMENTE PER AMMAZZARCI.

    RispondiElimina
  7. Intanto c'è un'allerta meteo per temporali diffusi (aggiungiamoci le dovute considerazioni) nella sardegna meridionale sino al 10 aprile... mah, chissà... ieri sentivo gli aerei svolazzare sino dopo mezzanotte... CRIMINALI!!!!

    RispondiElimina
  8. Se proprio vogliamo dirla tutta, le previsioni davano temporali a partire dalla mattinata.
    Qui a Cagliari ha iniziato a piovere intorno alle 16!

    Come previsioni a brevissima scadenza non c'è male, complimenti!!

    I servizi meteo brancolano nel buio.
    La perturbazione (in arrivo dalla Spagna) che avrebbe dovuto portare pioggia stamattina, c'era eccome e le rilevazioni erano esatte.

    Ma si sa, chi compie le operazioni di irrorazione non avverte per tempo chi dovrebbe (o molto più probabilmente non avverte proprio!)

    A tale proposito ricordo la cronaca di un flop totale che annunciai esattamente qualche ora prima.
    E io sono tutt'altro che un meteorologo ma mi è bastato leggere qua e là e scoprire l'improvvisazione imperante in certi ambienti che si fanno chiamare scientifici.

    Sono andato solamente a cercare di scoprire perché non azzeccavano mai una previsione e guarda caso proprio nel momento giusto.

    Notare bene la data del mio commento. Ne parlai esattamente il 21 ottobre 2008 alle ore 22,49.

    Il fatto che ben 4 servizi meteo italiani siano andati a tentoni benché legati strettamente con l'aeronautica militare, ci dà il quadro terrificante nel quale siamo costretti a vivere.

    LA SFERA DI CRISTALLO: PER NON DIMENTICARE.

    RispondiElimina
  9. Esatto Mike, come ho detto, aggiungiamo le dovute considerazioni e... facciamo gli scongiuri, perchè mi sembra un tragico film già visto...

    RispondiElimina

NOTA BENE: tutti i commenti sono sottoposti a moderazione e quindi non saranno subito leggibili. Evitate perciò di inviare un unico messaggio diverse volte. Grazie per la pazienza e la collaborazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.